Chiesa del Soccorso Forio d`Ischia

IschiaOnTheWeb é un centro di assistenza turistica gratuito, comodo ed affidabile che grazie a personale cortese ed ischitano ti aiuterá nella scelta e nella prenotazione dell´ Hotel che risponda alle tue esigenze garantendoti il miglior rapporto qualitá/prezzo disponibile.

offerte per mese


ponti e festività


OFFERTE SPECIALI ISCHIA


alberghi ischia per...


alloggiare per zone


hotel per categorie

informazioni su ischia

da vedere a ischia

da sapere su ischia

ischia e la storia

altre informazioni

info utili

torna alla home

Chiesa del Soccorso Forio d`Ischia

Voi siete qui ╗ Ischia HotelChiesa del Soccorso Forio d`Ischia

Questa bellissima chiesetta molto particolare Ŕ ubicata sul promontorio del Soccorso ed Ŕ circondata per tre lati dal mare. Sul vasto piazzale antistante la chiesetta nelle belle giornate si ha la possibilitÓ di vedere l'Isola di Ventotene.

Descritta come un antico convento degli Agostiniani che fu fondato verso il 1350 e soppresso successivamente nel 1653. Ma la chiesa, nella sua tipologia attuale risale al 1864.

L'unico accesso per visitarla sono dai 20 scalini in piperno che portano all'atrio ove sono poste cinque croci sempre in piperno. Conosciuta in tutto il mondo non solo per la sua posizione, ma soprattutto per la sua singolare facciata, bianca e adornata di ricca scala ricoperta di preziose maioliche che risalgono al secolo '700, raffiguranti santi e scene della Passione di Cristo.

Il suo stile Ŕ inconfondibile un elegante semplicitÓ, riassume l'architettura greco-bizantina, moresca e mediterranea in una mirabile fusione di graziose e armoniche forme. L'interno della chiesa Ŕ di grande interesse per il succedersi dei tipi di volta.

Si presenta ad una navata con cappelle laterali e l'abside sulla quale, fino al terremoto del 1883, s'innalzava una svettante cupola.
Nella cappella di sinistra si venera un Crocifisso taumaturgico, scultura di ispirazione catalana certamente del sec. XVI; custodisce inoltre la statua di sant'Antonio da Padova, la tela settecentesca di Cesare Calise "Sant'Agostino, Santa Monica e San Nicola de Talentino" (1633) e l'acquasantiera scolpita da Vincenzo Borquera (1610).

Oggi la chiesa del Soccorso Ŕ uno dei luoghi preferiti per il matrimonio non solo di ischitani ma di persone di tutto il mondo. Infatti sono tantissime le persone olandesi, tedeschi, inglesi e francesi che scelgono la "Piccola Chiesetta" per il giorno del loro matrimonio.

FOTO DELLA CHIESA DEL SOCCORSO DI fORIO D`ISCHIA